Seguici su: Translate:

Privacy e Condizioni di Vendita

1. Partita IVA in home page
E’ necessario, ai sensi dall’art. 35, D.P.R. 633/1972, modificato dall’art. 2, D.P.R. 404/2001, che sulla home page di ogni sito sia presente la Partita Iva dell’azienda proprietaria. L’obbligo di indicazione della partita Iva vale anche per i siti che si limitano a pubblicizzare servizi o prodotti senza svolgere alcun commercio elettronico (R.M. 16 maggio 2006, n. 60/E).

2. Dati e Contatti societari all’interno del sito
Per le aziende che svolgono attività di commercio elettronico, l’art. 7, D. Lgs. 70/2003 impone di rendere accessibili le informazioni relative alla società che devono essere inserite all’interno del sito. Sono sempre necessarie denominazione sociale, sede legale (o domicilio), contatti (compresa posta elettronica), il numero di iscrizione Rea o Registro Imprese, indicazione ed estremi dell’autorità competente in caso di attività soggetta a concessione, licenza o autorizzazione.
Anche il Codice del Consumo ritiene necessaria la trasparenza nei confronti dei consumatori.

Il Tocco di Minerva di Coscia Rosaria – Sede Legale: Via Giuseppe Alberto Pugliese, 216, 70020. Toritto (BA) – www.iltoccodiminerva.it – info@iltoccodiminerva.it
Tel. [+39] 3495142961 – Fax [+39] 02.87654321 Codice fiscale e
n. iscrizione al Registro delle Imprese di Bari: P.IVA: 07196710722

3. Privacy Policy (d. lgs. 196/2003)
È obbligatoria quando il sito web raccoglie dati personali (es. email, nome, informazioni tecniche di connessione).
Sono necessari consensi specifici (tramite spunte specifiche) quando:
– i dati sono raccolti per invio di newsletter o per attività di remarketing;
– i dati sono trasferiti ad un soggetto terzo (es. Google, Facebook, YouTube, ecc).
Caselle preselezionate sono vietate.
Esempio:
▢ Accetto il trattamento dei miei dati personali come specificato nella Informativa Privacy
▢ Accetto di ricevere newsletter e comunicazioni relative a nostre offerte, prodotti e promozioni
▢ Accetto il trattamento dei dati forniti per finalità di remarketing
La legge italiana prevede che sia esplicitamente dichiarato:
– quali dati sono raccolti;
– per quale finalità sono raccolti i dati;
– come sono utilizzati;
– chi è il titolare del trattamento e chi è il responsabile (se nominato).
Esempio:
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Principi
Il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Conformemente alla normativa sopra citata, il trattamento dei dati personali degli utenti di questo sito, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti di ogni utente.
Titolare del trattamento
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, in materia di protezione dei dati personali, La informiamo che il titolare del trattamento dei dati da Lei forniti è abc S.p.A. (di seguito “abc”) – Sede Legale: Via Felice Casorati 11/B, 20100 Mirano.
Incaricati
I dati personali saranno conosciuti esclusivamente da soggetti espressamente a ciò incaricati dal titolare e non saranno comunicati e/o diffusi a terzi.
Modalità di trattamento
Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà essere effettuato attraverso strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi. Questo sarà fatto comunque con modalità rispondenti alle prescrizioni previste dal D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e dall’Allegato B al suddetto decreto.
Finalità del trattamento
Tali dati saranno utilizzati da abc per i fini per i quali il soggetto cui tali dati si riferiscono abbia fornito il proprio consenso.
Diritti dell’interessato
Chiunque abbia fornito i propri dati personali a abc, autorizzandone il trattamento per un determinato fine, può esercitare tutti i diritti previsti dall’articolo 7 del D. Lgs. 30 giugno 2003, 196. Potrà pertanto accedere ai propri dati, chiederne la correzione, l’integrazione e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione od il blocco, inoltrando la propria richiesta via mail all’indirizzo privacy@abc.it.
Conferimento dei dati da parte dell’utente
I dati possono pervenire a abc:
1. All’atto della registrazione sul sito
2. In caso di comunicazioni da parte dell’utente effettuate tramite il form “Contattaci”
3. In automatico durante le sessioni di navigazione sul sito
1. Registrazione utente
Le finalità del trattamento dei dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione del modulo on-line potranno essere le seguenti:
a) consentire la registrazione sul sito, necessaria per erogare, gestire e personalizzare i vari servizi offerti (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, i commenti su negozi e prodotti, la creazione di liste, etc…);
b) previo apposito consenso e fino alla revoca dello stesso, consentire l’invio di newsletter periodiche con aggiornamenti sulle novità del sito o promozionali e attività di marketing.
c) previo apposito consenso e fino alla revoca dello stesso, consentire attività di remarketing (offerte personalizzate sulla base delle preferenze d’acquisto dell’utente).
2. Form “Contattaci”
In caso di richieste effettuate tramite il form “Contattaci” viene richiesto esclusivamente l’indirizzo di posta elettronica, che sarà utilizzato esclusivamente per poter fornire le informazioni di cui l’utente ha bisogno.
3. Navigazione
Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da abc e su come gestirli.
Per legge occorre anche:
– custodire in modo protetto le banche dati
– poter dimostrare da dove provengono i dati e quando/come hai ottenuto il consenso
– predisporre un’informativa cookies indicando quali tipologie vengono installate durante la navigazione
(per chiarimenti vedi http://www.garanteprivacy.it/cookie)
4. Diritto di recesso per il consumatore (d.lgs. 206/2005)
Consiste nella possibilità – concessa al consumatore per contratti conclusi fuori dai locali commerciali (a domicilio, per strada, per posta, ecc.) o per contratti a distanza (via internet, per telefono, ecc.) – di decidere unilateralmente di sciogliere il vincolo contrattuale con il venditore ENTRO 14 GIORNI dalla stipula dello stesso, ottenendo di conseguenza la restituzione del prezzo pagato
Il termine per esercitare il diritto di recesso decorre:
– Per i beni, dal giorno del loro ricevimento da parte del consumatore,
– Per i servizi, dal giorno della conclusione del contratto.
Qualora sia avvenuta la consegna del bene, il consumatore è tenuto alla restituzione (con spese a suo carico) entro 14 giorni (fa fede il timbro postale) decorrenti dal giorno del ricevimento della merce.
Il rimborso del prezzo pagato (incluse le spese di spedizione) deve avvenire gratuitamente, nel minor tempo possibile e comunque entro 14 giorni dal giorno in cui il venditore è venuto a conoscenza dell’esercizio di recesso da parte del consumatore.
Esempio:
Diritto di recesso
In conformità con quanto previsto dal Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206 (e successive modifiche ed integrazioni), il Cliente Consumatore, ove non soddisfatto dei prodotti ovvero del contenuto dei servizi acquistati presso il Venditore, potrà restituire i prodotti medesimi o rinunciare al diritto alla prestazione dei servizi ed ottenere il rimborso del prezzo già corrisposto in sede di pagamento anticipato.
Modalità di esercizio: A tal fine il Cliente deve rivolgersi al Venditore entro i 14 giorni successivi alla consegna dei prodotti ovvero entro i 14 giorni successivi all’acquisto dei servizi, inviando una comunicazione via raccomandata A.R. (all’indirizzo _Via Giuseppe Alberto Pugliese, 216, 70020. Toritto (BA) __), contenente tutte le informazioni necessarie ed utili ad una corretta elaborazione della pratica di restituzione e rimborso. Tale comunicazione dovrà necessariamente contenere tutto quanto di seguito indicato: a. l’espressa volontà del Cliente di voler recedere in tutto o in parte dal contratto di acquisto; b. il numero e la copia del documento (fattura – documento di trasporto) comprovante l’acquisto dell’ordine rispetto al quale si intende esercitare il diritto di recesso; c. la descrizione ed i codici dei Prodotti rispetto ai quali si esercita il diritto di recesso. Il riaccredito, comprensivo delle spese di spedizione, verrà effettuato dal Venditore entro 14 giorni dalla ricezione della comunicazione via raccomandata A.R. sopra citata.
In seguito al ricevimento della comunicazione con la quale il Cliente comunichi la propria volontà di esercitare il diritto di recesso, il Venditore, verificata la corrispondenza ai requisiti sopr¬¬a indicati, concorderà, anche via e-mail, con il Cliente le modalità con le quali effettuare la restituzione dei prodotti.
A seconda della politica di rientro della merce stabilita dal Venditore, andrà inserita una delle seguenti opzioni:
a) i contratti di servizi dopo la completa prestazione del servizio se l’esecuzione è iniziata con l’accordo espresso del consumatore e con l’accettazione della perdita del diritto di recesso a seguito della piena esecuzione del contratto da parte del professionista;
b) la fornitura di beni o servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni nel mercato finanziario che il professionista non è in grado di controllare e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;
c) la fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati;
d) la fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente;
e) la fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna;
f) la fornitura di beni che, dopo la consegna, risultano, per loro natura, inscindibilmente mescolati con altri beni;
g) la fornitura di bevande alcoliche, il cui prezzo sia stato concordato al momento della conclusione del contratto di vendita, la cui consegna possa avvenire solo dopo trenta giorni e il cui valore effettivo dipenda da fluttuazioni sul mercato che non possono essere controllate dal professionista;
h) i contratti in cui il consumatore ha specificamente richiesto una visita da parte del professionista ai fini dell’effettuazione di lavori urgenti di riparazione o manutenzione. Se, in occasione di tale visita, il professionista fornisce servizi oltre a quelli specificamente richiesti dal consumatore o beni diversi dai pezzi di ricambio necessari per effettuare la manutenzione o le riparazioni, il diritto di recesso si applica a tali servizi o beni supplementari;
i) la fornitura di registrazioni audio o video sigillate o di software informatici sigillati che sono stati aperti dopo la consegna;
l) la fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni;
m) i contratti conclusi in occasione di un’asta pubblica;
n) la fornitura di alloggi per fini non residenziali, il trasporto di beni, i servizi di noleggio di autovetture, i servizi di catering o i servizi riguardanti le attività del tempo libero qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici;
o) la fornitura di contenuto digitale mediante un supporto non materiale se l’esecuzione è iniziata con l’accordo espresso del consumatore e con la sua accettazione del fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso.
Esempio:
Esclusione del diritto di recesso
Resta tuttavia escluso il diritto di restituire _
Nel caso di danneggiamento del cliente
5. Informazioni pre-contrattuali (Art. 49 d.lgs. 206/2005)
1. Prima che il consumatore sia vincolato da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali o da una corrispondente offerta, il professionista fornisce al consumatore le informazioni seguenti, in maniera chiara e comprensibile:
a) le caratteristiche principali dei beni o servizi, nella misura adeguata al supporto e ai beni o servizi;
b) l’identità del professionista;
c) l’indirizzo geografico dove il professionista è stabilito e il suo numero di telefono, di fax e l’indirizzo elettronico, ove disponibili, per consentire al consumatore di contattare rapidamente il professionista e comunicare efficacemente con lui e, se applicabili, l’indirizzo geografico e l’identità del professionista per conto del quale agisce;
d) se diverso dall’indirizzo fornito in conformità della lettera c), l’indirizzo geografico della sede del professionista a cui il consumatore può indirizzare eventuali reclami e, se applicabile, quello del professionista per conto del quale agisce;
e) il prezzo totale dei beni o dei servizi comprensivo delle imposte o, se la natura dei beni o servizi comporta l’impossibilità di calcolare ragionevolmente il prezzo in anticipo, le modalità di calcolo del prezzo e, se del caso, tutte le spese aggiuntive di spedizione, consegna o postali e ogni altro costo oppure, qualora tali spese non possano ragionevolmente essere calcolate in anticipo, l’indicazione che tali spese potranno essere addebitate al consumatore; nel caso di un contratto a tempo indeterminato o di un contratto comprendente un abbonamento, il prezzo totale include i costi totali per periodo di fatturazione; quando tali contratti prevedono l’addebitamento di una tariffa fissa, il prezzo totale equivale anche ai costi mensili totali; se i costi totali non possono essere ragionevolmente calcolati in anticipo, devono essere fornite le modalità di calcolo del prezzo;
f) il costo dell’utilizzo del mezzo di comunicazione a distanza per la conclusione del contratto quando tale costo è calcolato su una base diversa dalla tariffa di base;
g) le modalità di pagamento, consegna ed esecuzione, la data entro la quale il professionista si impegna a consegnare i beni o a prestare i servizi e, se del caso, il trattamento dei reclami da parte del professionista;
h) in caso di sussistenza di un diritto di recesso, le condizioni, i termini e le procedure per esercitare tale diritto conformemente all’articolo 54, comma 1, nonché il modulo tipo di recesso di cui all’allegato I, parte B;
i) se applicabile, l’informazione che il consumatore dovrà sostenere il costo della restituzione dei beni in caso di recesso e in caso di contratti a distanza qualora i beni per loro natura non possano essere normalmente restituiti a mezzo posta;
l) che, se il consumatore esercita il diritto di recesso dopo aver presentato una richiesta ai sensi dell’articolo 50, comma 3, o dell’articolo 51, comma 8, egli è responsabile del pagamento al professionista di costi ragionevoli, ai sensi dell’articolo 57, comma 3;
m) se non è previsto un diritto di recesso ai sensi dell’articolo 59, l’informazione che il consumatore non beneficerà di un diritto di recesso o, se del caso, le circostanze in cui il consumatore perde il diritto di recesso;
n) un promemoria dell’esistenza della garanzia legale di conformità per i beni;
o) se applicabili, l’esistenza e le condizioni dell’assistenza postvendita al consumatore, dei servizi postvendita e delle garanzie commerciali;
p) l’esistenza di codici di condotta pertinenti, come definiti all’articolo 18, comma 1, lettera f), del presente Codice, e come possa esserne ottenuta copia, se del caso;
q) la durata del contratto, se applicabile, o, se il contratto è a tempo indeterminato o è un contratto a rinnovo automatico, le condizioni per recedere dal contratto;
r) se applicabile, la durata minima degli obblighi del consumatore a norma del contratto;
s) se applicabili, l’esistenza e le condizioni di depositi o altre garanzie finanziarie che il consumatore è tenuto a pagare o fornire su richiesta del professionista;
t) se applicabile, la funzionalità del contenuto digitale, comprese le misure applicabili di protezione tecnica;
u) qualsiasi interoperabilità pertinente del contenuto digitale con l’hardware e il software, di cui il professionista sia a conoscenza o di cui ci si può ragionevolmente attendere che sia venuto a conoscenza, se applicabile;
v) se applicabile, la possibilità di servirsi di un meccanismo extra-giudiziale di reclamo e ricorso cui il professionista è soggetto e le condizioni per avervi accesso.
[…]
4. Le informazioni di cui al comma 1, lettere h), i) e l), possono essere fornite mediante le istruzioni tipo sul recesso di cui all’allegato I, parte A.
Il professionista ha adempiuto agli obblighi di informazione di cui al comma 1, lettere h), i) e l), se ha presentato dette istruzioni al consumatore, debitamente compilate.
5. Le informazioni di cui al comma 1 formano parte integrante del contratto a distanza o del contratto negoziato fuori dei locali commerciali e non possono essere modificate se non con accordo espresso delle parti.
6. Se il professionista non adempie agli obblighi di informazione sulle spese aggiuntive o gli altri costi di cui al comma 1, lettera e), o sui costi della restituzione dei beni di cui al comma 1, lettera i), il consumatore non deve sostenere tali spese o costi aggiuntivi.
7. Nel caso di utilizzazione di tecniche che consentono una comunicazione individuale, le informazioni di cui al comma 1 sono fornite, ove il consumatore lo richieda, in lingua italiana.
8. Gli obblighi di informazione stabiliti nella presente sezione si aggiungono agli obblighi di informazione contenuti nel decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, e successive modificazioni, e nel decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, e successive modificazioni, e non ostano ad obblighi di informazione aggiuntivi previsti in conformità a tali disposizioni.
9. Fatto salvo quanto previsto dal comma 8, in caso di conflitto tra una disposizione del decreto legislativo 26 marzo 2010, n.59, e successive modificazioni, e del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, e successive modificazioni, sul contenuto e le modalità di rilascio delle informazioni e una disposizione della presente sezione, prevale quest’ultima.
10. L’onere della prova relativo all’adempimento degli obblighi di informazione di cui alla presente sezione incombe sul professionista.
6. Garanzia legale per difetto di conformità (d.lgs. 206/2005)
Tutela il consumatore in caso acquisto di prodotti difettosi, che funzionano male o non rispondono all’uso dichiarato dal venditore o al quale quel bene è generalmente destinato. Dev’essere garantita dal venditore, dura due anni dalla consegna del bene e deve essere fatta valere dal consumatore entro due mesi dalla scoperta del difetto.
Per i prodotti usati/ricondizionati la garanzia legale è di almeno un anno.
Esempio:
Garanzia di conformità
La garanzia di conformità dei prodotti venduti dal Venditore in favore del Cliente Consumatore è prestata in virtù delle norme contenute nel Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206 (Codice del Consumo) sulle garanzie nella vendita di beni di consumo. Il Venditore fornisce la garanzia ufficiale per la durata di 24 mesi dalla data di acquisto. Il Consumatore decade dal diritto di far valere la garanzia suddetta qualora non denunci il vizio di conformità entro 2 mesi dalla sua scoperta. La garanzia è valida per i seguenti difetti:
• il prodotto non corrisponde all’accordo;
• il prodotto non possiede le caratteristiche essenziali;
• il prodotto non corrisponde all’uso ed alla qualità consueti;
Il Venditore non si farà carico di eventuali danni che possano derivare da cattivo uso od usura, manipolazione o installazione non professionale, malfunzionamento dovuto a corto circuito. La garanzia non si applica in caso di fattori estranei al normale uso del prodotto, come ad esempio aumenti o diminuzioni di tensione, uso di accessori inappropriati o vietati dai produttori, cadute, acqua, fuoco o utilizzo incorretto o abusivo da parte del Cliente o terze persone non autorizzate dal produttore. La garanzia è altresì esclusa per i difetti che erano già conosciuti dal Cliente al momento dell’acquisto
Modalità: spetta al Cliente, prima di restituire un articolo non conforme, ed al fine di far valere la garanzia, concordare, anche via e-mail, con il Venditore le modalità di restituzione e di consegna del prodotto. Il Venditore si impegna ad indicare al Cliente il luogo e le modalità di spedizione del prodotto. Una volta ricevuto il Prodotto, il Venditore provvederà al relativo controllo, anche avvalendosi delle strutture del Produttore e, ove il difetto di conformità venisse riscontrato, provvederà all’invio al Cliente del prodotto riparato o di quello in sostituzione.
Qualora, all’esito del controllo, il prodotto non dovesse risultare affetto da difetto di conformità, il Venditore provvederà ad informare il Cliente circa i costi necessari alla sua riparazione o sostituzione. Saranno addebitati al Cliente i costi relativi al trasporto dei prodotti che non presentino difetti di conformità. In caso di denuncia di difetto di conformità, il Venditore provvederà a contattare tempestivamente il Cliente per informarlo ed eventualmente proporgli la sostituzione del prodotto viziato con prodotti alternativi, di valore e qualità equivalenti o superiori.
In caso di errata dicitura dell’indirizzo di spedizione del pacco, verranno addebitati nuovamente i costi di spedizione ulteriore del pacco, ritornato in azienda, a carico dell’acquirente.
Le garanzie convenzionali, gratuite o a pagamento, offerte dal produttore o dal rivenditore, non sostituiscono né limitano quella legale di conformità, rispetto alla quale possono avere invece diversa ampiezza e/o durata. Chiunque offra garanzie convenzionali deve comunque sempre specificare che si tratta di garanzie diverse e aggiuntive rispetto alla garanzia legale di conformità che tutela i consumatori.

Scroll Top